PTA Ceglie Messapica, Caroli: “C’è chi segnala e cerca di risolvere i problemi e chi fa solo post su facebook”

Nota del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Luigi Caroli.
“I social sono uno strumento utilissimo, anche per noi politici, per informare i cittadini sulle attività che vengono messe in atto: ma alcune volte, e con alcuni soggetti particolari, accade che qualcuno si appropri di attività che sono state messe in atto da altri. Ecco un caso eclatante.
Esattamente un mese fa, il 28 dicembre scorso, allertato da alcuni operatori sanitari del Presidio Territoriale di Assistenza (PTA) – ex ospedale – di Ceglie Messapica preoccupati per episodi di caduta calcinacci, ho scritto immediatamente alla direzione generale dell’Asl di Brindisi per evidenziare quello che stava accadendo e per sollecitare immediati interventi per mettere in sicurezza i luoghi.
Una denuncia che ho documentato pure con foto, sia all’interno sia all’esterno del PTA, che mostravano inequivocabilmente il pericolo per i lavoratori presenti.
Il 18 gennaio scorso la Direzione della Asl mi ha risposto, rassicurando non solo me, ma soprattutto gli operatori sanitari, che per la caduta di calcinacci interni si era intervenuti dall’esterno eliminando le infiltrazioni. Mentre per le facciate si stava predisponendo la progettazione di un rifacimento più completo, che sarebbe dovuto avvenire con bando di gara da indire entro il mese di febbraio 2021.
La sorpresa? Nei giorni scorsi un consigliere regionale del Pd brindisino su Facebook ha sbandierato, tutto contento, l’annuncio da parte del direttore generale dell’Asl di Brindisi Giuseppe Pasqualone, in commissione regionale, dei lavori di adeguamento e ristrutturazione per il presidio ospedaliero di Ceglie per 1,7 milioni. Peccato che quando cadevano i calcinacci, così come quando lo stesso ospedale veniva declassato e svuotato, non ha detto nulla: meglio tardi che mai?”./comunicato

Ultime News (Apri archivio)