Ex ospedale Toritto (ASL BA) diventa “Casa della salute”

Il direttore della Asl Bari, Antonio Sanguedolce e cinque medici di medicina generale di Toritto (Ba) hanno firmato nella sede della Presidenza della Regione Puglia  un protocollo d’intesa per l’utilizzo di alcuni ambienti destinati a studi medici nell’ex ospedale di Toritto.

Alla firma ha assistito il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

L’ospedale “G. A. Pugliese” diventa così una vera e propria “casa della salute”, con medici presenti dieci ore al giorno. I dott. Domenico Sciacovelli, Angelo Iacovone, Elisabetta Paccione, Francesco Vitti e Angelo Michele Cea, già riuniti nel “super-gruppo” “Nuova Associazione Medica Torittese”  utilizzeranno cinque stanze al piano rialzato di proprietà della Asl, pagando un regolare affitto e garantendo così l’assistenza primaria secondo un modello organizzativo a complessità crescente dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00,  5 giorni alla settimana. Saranno assistiti circa 6050 pazienti in una sede unica. Sono previste una reception e ambienti di servizio.

E’ stato anche illustrato il piano di fattibilità a cura della Asl che prevede l’investimento di due milioni di euro per l’adeguamento e la messa a norma degli impianti (elettrico, condizionamento e antincendio) di tutto l’edificio polifunzionale, il restauro delle facciate con il consolidamento della parte storica degradata e lavori di sistemazione esterna.

Con l’aggregazione medica si migliora e si facilita l’accessibilità degli assistiti alle prestazioni dei medici di medicina generale, si favorisce l’integrazione multi professionale tra i medici di assistenza primaria e tutte le altre figure presenti nella struttura dell’ex ospedale di Toritto e si implementa l’appropriatezza nell’uso delle risorse (farmaci, diagnostica strumentale, prestazioni specialistiche.

Nell’ex ospedale, che fa parte del distretto 5 della Asl, hanno già sede la Continuità assistenziale (ex Guardia medica), il Consultorio famigliare e il poliambulatorio specialistico.

“Abbiamo fatto un passo in avanti – ha detto il DG Antonio Sanguedolce – verso un nuovo modello di assistenza di base per i cittadini, che è stata estesa a dieci ore al giorno in un unico plesso. Garantiamo così continuità assistenziale, presa in carico e qualità per i cittadini di Toritto. Questa è una buona pratica che è stata già avviata in altri Comuni della provincia e che estenderemo dove sarà richiesta e dove sarà possibile”.

Ultime News (Apri archivio)